Kamagra Gel Recensioni,Kamagra 100 Oral Jelly,Lovegra Funziona

Gli Stati Uniti inviano consiglieri militari per sedare la crescente insurrezione

consiglieri militari in Iraq per aiutare a sedare la crescente insurrezione nella nazione in rovina. Ha anche sfidato il leader in guerra dell'Iraq per creare un governo più inclusivo o rischiare che il suo paese scenda nella guerra civile settaria.

'Il test è davanti a lui e agli altri leader iracheni mentre parliamo', ha detto Obama del primo ministro iracheno Nouri al Maliki, il cui destino politico è apparso sempre più in gioco mentre i Austria Viagra Bestellen suoi rivali hanno lanciato uno sforzo segreto per sostituirlo.

Meno di tre anni dopo che Obama ha annunciato la fine della guerra americana in Iraq, ha insistito sul fatto che non avrebbe rimandato i militari in combattimento, le truppe nel mezzo della situazione di sicurezza profondamente instabile dell'Iraq.

Sottolineare la volatilità è stata una tenace lotta per la più grande raffineria di petrolio a nord di Baghdad, dove soldati iracheni e elicotteri hanno combattuto i militanti sunniti per un terzo giorno di giovedì per il controllo della raffineria, la cui perdita sarebbe stata un simbolo devastante del governo L'impotenza di fronte a una determinata insurrezione ostile all'Occidente.

Nonostante il deterioramento delle condizioni, Obama ha respinto l'approvazione degli attacchi aerei che il governo iracheno ha cercato di arginare un'insurrezione che ha conquistato le città di Mosul e Tikrit e si è spinta verso Baghdad. aveva intensificato la raccolta di informazioni in Iraq per aiutare a identificare potenziali obiettivi. gli aerei stanno ora sorvolando l'Iraq 24 ore al giorno in missioni di raccolta di informazioni. Dovevano procedere con i raid aerei, i funzionari non hanno escluso la possibilità di raggiungere obiettivi in ​​Siria, dove il gruppo militante che preme sull'Iraq ha anche legami profondi.

Anche se Obama ha lasciato la porta aperta per una risposta militare diretta, ha detto che il futuro dell'Iraq alla fine dipende dalla volontà dei suoi leader di abbracciare un sistema politico più inclusivo. per non dare alla minoranza sunnita in Iraq un ruolo più grande nel governo dominato dagli sciiti, i funzionari hanno sempre sollevato dubbi sul fatto se al Maliki possa portare il suo paese fuori dalla crisi attuale, Obama ha smesso di chiedere al primo ministro di dimettersi, dicendo 'non è nostro compito scegliere i leader dell'Iraq'.

Ma in quello che sembrava essere un avvertimento puntato ad al Maliki, Obama ha detto: 'Solo i leader che possono governare con un programma inclusivo saranno in grado di riunire veramente il popolo iracheno e aiutarlo a superare questa crisi'.

Un capo tribù sunnita ha detto che la decisione di Washington di inviare i consiglieri militari peggiorerebbe solo i combattimenti: Sheik Ali Hatem al Suleiman, i cui uomini sono coinvolti nell'insurrezione sunnita guidata da buy cheap jintropin online al Qaida ispirato allo Stato Islamico dell'Iraq e al Levante, ha detto che la violenza sarebbe finita solo se al Maliki si fosse dimesso.

Sia gli oppositori sunniti di al Maliki che molti dei suoi ex alleati curdi e sciiti Apotheek Viagra Bestellen hanno chiesto a gran voce al primo ministro un terzo mandato, dicendo che li ha esclusi da una ristretta cerchia decisionale. discutere del futuro di al Maliki.

I possibili candidati si stavano già allineando per sostituire al Maliki, secondo i politici sciiti che hanno familiarità con gli sforzi segreti. Tra questi c'è l'ex vicepresidente Adel Abdul Mahdi, un economista educato francese che è anche uno sciita; e Lovegra Funziona Ayad Allawi, uno sciita laico che ha servito come primo primo ministro dell'Iraq dopo la cacciata di Saddam.

Anche il lobbismo per il lavoro è Ahmad Chalabi, un legislatore sciita che ha recentemente aderito al Consiglio Supremo ed è stato il favorito da Washington a guidare l'Iraq dieci anni fa.

Il jockeying è stato provocato dai guadagni di illuminazione dell'ISIL, un'insurrezione alimentata in parte dalla guerra civile nella vicina Siria. I militanti hanno scatenato un nuovo ciclo di violenze settarie in Iraq, che è continuato giovedì quando il proiettile ha crivellato corpi di quattro uomini ammanettati, presumibilmente sunniti, in un quartiere sciita di Baghdad.

La lotta continuò per il controllo della raffineria di petrolio di Beiji, con il governo iracheno che cercava disperatamente di Acheter Cialis tenere a bada gli estremisti: entro la fine di giovedì le due parti detenevano diverse parti della raffineria, che si estendeva per diversi chilometri quadrati di deserto.

Le 300 operazioni speciali di 300 berretti verdi costringono Obama a schierarsi in Iraq saranno incentrate sulla valutazione "buy cheap jintropin online" dello stato delle forze di sicurezza irachene, che hanno lottato per tenere a bada i progressi degli insorti e in alcuni casi hanno abbandonato le loro unità. Inizialmente i dispiegamenti saranno limitati a diverse squadre di circa una dozzina di soldati a testa che opereranno principalmente a Baghdad in vari quartieri militari iracheni.

La prima ondata valuterà anche il

stato della battaglia con gli insorti e preparare il terreno Kamagra 100 Oral Jelly per lo schieramento dei seguaci nelle squadre di consiglieri militari. Più in generale, il ruolo dei consulenti è quello di raccogliere informazioni e condividerle con le forze irachene e valutare il modo migliore per aumentare la formazione e l'equipaggiamento delle forze di sicurezza irachene nella loro lotta con gli insorti. Ambasciata a Baghdad e altri interessi americani. le truppe non sarebbero tornate in combattimento.

'Non abbiamo la capacità di risolvere semplicemente questo problema inviando decine di migliaia di truppe e impegnando il tipo di sangue e di tesori che sono già stati spesi in Iraq', ha dichiarato Obama alla Casa Bianca. 'Alla fine, questo è qualcosa che dovrà essere risolto dagli iracheni'.

A Capitol Hill, la reazione del Congresso alle decisioni di Obama ha rotto le Kamagra Gel Recensioni linee del partito con i repubblicani che lo hanno criticato, ma ha offerto raccomandazioni molto diverse su quali misure adottare: i democratici hanno appoggiato con cautela il presidente.

Il rappresentante Ed Royce, R Calif., Presidente della commissione Affari esteri della Camera, ha spinto per attacchi aerei. Rep. Howard 'Buck' McKeon, R Calif., Presidente della Commissione per i servizi armati, si è lamentato del fatto che il 'mezzo passo' di Obama non avrebbe risolto la crisi. McKeon ha insistito per una linea d'azione completa, ma non ha fornito dettagli su cosa dovrebbe essere.

 

CONTACT FOR RENT A CAR
Name* :
Email* :
Telephone* :
Country* :
Arrival Date* :
Calender
Duration* :
Hotels* :
Persons* :
Adults Children
Your requirements* :